Pubblicati da b169ok

Cose di cui non so nulla: Illuminazione

Questo pezzo è apparso originariamente su Brick n.100, inverno 2018   Dopo anni di antidepressivi, e trovando fuori dalla mia portata anche solo una normale infelicità, alla fine decisi di provare l’illuminazione. I miei amici continuavano a parlarne da anni, ma mi era sempre parsa una fandonia, come Scientology o i romanzi di Ethan Hawke. […]

Eccomi, signore

Questo pezzo è apparso originariamente su Hobart il 12 marzo 2019   Ci sono cose che ricordo di quando ero piccola di cui mia madre non ama molto parlare. Ad esempio il fatto che dovessi vedere tutti questi specialisti perché le mani mi prudevano in continuazione, e quelli mi davano una crema specifica e dicevano […]

Boy Erased, tra cinema e vita

In occasione della Giornata Mondiale contro l’Omotransfobia, l’editore e traduttore Leonardo Taiuti scrive per la rivista L’eco del nulla. Nel suo pezzo racconta alcuni episodi legati alla vita e alle esperienze di Garrard Conley, al film, al libro. Leggi l’articolo QUI.

Pescatori di salmoni

Questo pezzo è apparso originariamente su Brick n.102, inverno 2019   Le alghe di mare ondeggiavano in una palude divenuta così profonda con l’alta marea che vi nuotava un piccolo di megattera delle dimensioni di un maggiolino Volkswagen, all’inseguimento di un banco argenteo di piccole aringhe. Faceva le bolle con l’acqua, ricordando un bambino a […]

Mangia

Questo racconto è apparso originariamente su Hobart il 4 maggio 2018   La mia amica Jamie mi porge un fiore di cardo tenendo le dita cautamente ricurve sulle spine. «Mangia» dice. Mai, neanche per una volta, ho dato retta alle sue richieste strampalate. Ma ora che abbiamo sessantatré anni temo che potrei, un giorno o […]

La Bella Addormentata non si sente bene

Questo pezzo è apparso originariamente su Bennington Review numero 4, autunno/inverno 2017   Il suo Guillaume era andato dal dottore, che gli aveva trovato una massa grossa come una mela nel petto. Alla fine non c’era stato nulla da fare. Aveva settantacinque anni e molti dei suoi amici erano morti prima di lui. Chi avrebbe […]

Senza documenti o potremmo essere fratelli

Questo pezzo è apparso originariamente su Brick n. 101, estate 2018   Finiti i suoi soliti giri col taxi, Gregory doveva venire a prenderci a quel ristorante su King Street. L’ho visto arrivare all’angolo e, dal lampo veloce delle luci di retromarcia della sua berlina blu sul lato della strada, ho capito che voleva parcheggiare […]

La consegna

Questo racconto è apparso originariamente su Hobart il 3 gennaio 2019   Ivan mi aveva detto che in America nell’istante in cui scendi dall’aereo ti allungano dei soldi. Aspetto ancora che qualcuno mi dia dei soldi. Nessuno l’ha fatto. L’entrata della metropolitana è un buco rivestito di piastrelle con una ringhiera in ferro nero e […]

Reclusione

Questo pezzo è apparso originariamente su Brick numero 102, inverno 2019 In quel periodo la figlia ricevette un’email dal vicino. Le scriveva che il suo gatto era entrato in casa più di una volta, quella settimana. Aveva urinato nell’armadio, su vestiti, scarpe, tappeti e mobili. Aveva urinato anche sulla porta nel retro della casa, in […]

Mi piacevi di più prima di conoscerti così bene

Questo pezzo è apparso originariamente su Bennington Review numero 2, autunno/inverno 2016   «Il tuo sorriso mi fa sciogliere» dice, dal suo lato del letto. Le finestre sono aperte, si affacciano su una sera afosa di maggio a New York. È come se il calore si innalzasse dall’asfalto e salisse su, verso le finestre spalancate, […]