Finché non ci ammazzano

Hanif Abdurraqib

304 pagine

Isbn 978-88-94833-49-2

Traduzione di Federica Principi

18€ 17€

Se ti è piaciuto…

Storia del rock in dieci canzoni di Greil Marcus
Il giusto peso di Kiese Laymon
Tra me e il mondo di Ta-Nehisi Coates

17,00

«In questa raccolta, Hanif ti guida verso il centro del testo, della musica, della città, della cultura, del Paese. E quando sei lì vedi e ascolti dettagli che non hai mai notato prima. Questi saggi, né ampollosi né minimalisti, ricamano dentro e intorno ai margini, facendo quel che solo i più grandi saggisti riescono a fare: si trasformano in musica per la mente e per l’anima, e tu vuoi mettere in pausa, riavvolgere indietro il nastro, schiacciare Play. Pausa. Indietro. Play. Ancora una volta» – Kiese Laymon

«La musica appartiene a chi la crea, fino a che non gli appartiene più. Quando una canzone è resa pubblica appartiene improvvisamente a tutti, e ci vuole qualcuno di speciale per sentire la vita che assume una canzone da quel momento in poi, il modo in cui reagisce a contatto con le persone − e ciascuno di loro vi assocerà qualcosa di unico, di personale, ma sempre ugualmente valido. Abdurraqib ce l’ha, quel dono, e con questa raccolta lo dimostra facendoci capire quanto la musica appartenga a tutti noi» – Dan Campbell, cantante dei Wonder Years e di Aaron West and the Roaring Twenties