Articoli

Prendi in ostaggio l’acqua

di Shawn VestalTempo di lettura ⏰ 14'
Questo pezzo è apparso originariamente su ZYZZYVA n.114, inverno 2018 I doposbronza del padre svanirono alla nascita del figlio. Beveva meno, ma c’erano notti in cui la vita lo attaccava alle spalle con la sua indistinta rabbia trascinandolo…
@Liam Spradlin

Fuori e dentro l'onda

di Joni MurphyTempo di lettura ⏰ 16'
Questo pezzo è apparso originariamente su Brick numero 99, estate 2017 1. Da piccola avevo paura dell’oceano. Un oceano è profondo davvero e, per me, è qualcosa di totalmente astratto. Sapevo pressoché nulla della realtà quotidiana…

Le cose che ha fatto

di Lauren DavisTempo di lettura ⏰ 8'
Questo articolo è apparso originariamente su Hobart il 23 maggio 2019   Mia madre ha ucciso suo fratello il giorno del mio trentatreesimo compleanno. La data non ha niente a che vedere col delitto. È solo che è andata così. Stavo…

Vieni, amore

di Miriam Cohen⏰ Tempo di lettura 7'
Questo racconto è apparso originariamente su Hobart, 20 settembre 2017 Era lì, alla finestra. Sentivo il tap-tap-tap. Le sue nocche come sassolini, manciate di ghiande che bombardavano il vetro. Divaricavo le dita dei piedi sotto le coperte.…

Un cuore e mezzo

di Gary Joshua Garrison⏰ Tempo di lettura 5'
Questo racconto è apparso originariamente su Hobart, 21 agosto 2017   Al parco dico Dentro di me c’è il tuo sangue, e mi guardi strano, come se avessi fatto l’ennesima battuta mediocre – e in qualche modo lo è, anche se non so…

L'uomo del futuro

di Alex Mar⏰ Tempo di lettura 18'
IN CUI SI PARLA DI: paziente A-1261, Santa Sede della crionica, esemplari di essere umano, tante ragazze, petti villosi, Optimism One, pisciare nei vasi antichi, la vera natura, messaggeri di sventura, una rete globale di comuni, radicalizzazione,…

La sicurezza genera immobilità

di Emily Pavick⏰ Tempo di lettura 5'
Questo racconto è apparso originariamente su Hobart il 26 giugno 2017 Quell’anno lo chiamo «anno vagabondo» o «anno delle stazioni», o ancora «anno fortunato del topo». Era il 1996 e aspettavo il mio primo figlio, Boris. Boris dal…

Profeta per sbaglio

di Michael Schulman⏰ Tempo di lettura 17'
IN CUI SI PARLA DI: asprezza impeccabile, ricorrenza infinita, una nuova lingua, l’ospite d’onore, Stephen Sondheim, alta definizione, l’infinito in una bottiglia, un sapore esistenziale, cammino buddista, pietra calcarea, Sir Walter Wally,…

Elementi di portfolio